Latest Post

DOCTOR STRANGE NEL MULTIVERSO DELLA FOLLIA HEARTSTOPPER – La serie che TUTTI dovrebbero vedere BRIDGERTON – Trashata o roba seria? Storia in due stagioni
La pacifica Memoride

Prima di tornare a Cuoripoli per la quinta medaglia, bisogna fare tappa prima al Lago Valore e poi a Memoride. (qui per le parti precedenti)


Scoperto il piano cattivissimo del Team Galassia, corro verso il Lago Valore per impedire un’imminente esplosione.

Purtroppo vengo subito rallentato dal rivale Barry, che mi sfida ancora una volta.

E io, ancora una volta, lo mando al tappeto.

Ci vediamo alla prossima tua rottura di maroni, amico mio.

Per andare al lago, prendo il percorso a sud di Pratopoli, passando per l’Hotel del Lago, un bel posticino dove non si può pernottare, ma ti curano quante volte vuoi. Onesto. Durante la via, continuo a inseguire il tizio del Team Galassia, che continua a scappare, piuttosto che combattere contro di me.

In una delle stanze dell’hotel, vi è il Game Designer, quel solito figuro misterioso che rappresenta la Game Freak, la casa di produzione dei giochi Pokémon. Se gli mostri il Pokédex completo, ti regala qualcosa.

Io, finora, non sono mai riuscito a completare il Pokédex. Probabilmente manco qui ce la farò.

Verso Memoride

Il Gengar accanto a lui mi mette i brividi.

Passato l’hotel, si può andare a nord oppure a destra, ma quest’ultima strada è bloccata perché è successo un blackout ad Arenipoli. E nord fu.

Mentre mi descriveva la situazione della città, il tizio ha usato un’espressione molto buffa: “Pelle di Psyduck” per dire “Pelle d’oca”.


Riprendo la strada per il lago e continuo a spaventare lo sgherro del Team Galassia. A ‘na certa, il tipo diventa coraggioso e mi sfida.

Lo sconfiggo in meno di un minuto.

Bel tentativo. Facevi prima a continuare a scappare.

Dopo aver mandato via il cuor di leone, rivedo un piacevole volto familiare: Camilla!

La ragazza ci chiede di svolgere una commissione per lei: portare un ciondolo a sua nonna, che vive nella città di Memoride.

C’è un problema: ci sono ancora gli Psyduck con l’emicrania che bloccano la strada.

Lo diciamo alla Camillona nazionale e ci dà un rimedio segreto in grado di alleviare il loro dolore.

Che donna.

Ci farei altre mille chiacchierate, ma devo controllare la situazione al Lago Valore.

Purtroppo non è accessibile. Gli sgherri del Team Galassia bloccano l’ingresso.

Forse conviene andare a Memoride.


Verso Memoride

Volo subito a Flemminia e mi incammino a nord per dare una mano a quelle povere paperelle.

Il rimedio di Camilla funziona e gli Psyduck se ne tornano a casa.

Ci vediamo al prossimo mal di testa!

Durante l’esplorazione del percorso 210, mi viene donata la MT Scacciabruma, utilissima per scacciare la nebbia dai percorsi con visibilità più limitata, per poi tornare nell’anonimato. Infatti manco nei sequel è mai più tornata.

Un successone!

Poco dopo, ho catturato il mio primo pokémon shiny: un Bibarel!

Che fortuna. Ormai sono abbonato alla cattura di uno shiny per videogioco.


Arrivo a Memoride, convinto di fare in fretta le mie cose e tornare a caccia di medaglie.

Ovviamente non è andata così. C’è anche il Team Galassia e si è impadronito delle rovine della città.

Vogliono fare esplodere anche quelle!

Ma che è? Perché tutta questa ossessione con il far fare boom ai luoghi culturali e naturali di Sinnoh?

Ovviamente riesco a impedirlo e caccio i criminali.

Le rovine di Memoride

La nonna di Camilla mi raggiunge e mi ringrazia. Io le dò l’amuleto e mi illustra la storia della creazione di Sinnoh, grazie anche a un dipinto rupestre presente nelle rovine: a quanto pare, c’era un pokémon creatore, divenuto poi troppo pericoloso, quindi altri tre pokémon si sono uniti per contrastarlo. Chissà chi sono queste creature…

Esco dalle rovine e becco Cyrus.

Cyrus a Memoride

Il tipo comincia a parlare di cose abbastanza surreali, come il desiderio di creare un nuovo mondo.

Sì, figo, molto interessante…e con quali mezzi? Che sei, Dio?

Senza dirmi altro, se ne va.

Che tipo inquietante.


Risolto il problema a Memoride, è possibile ricominciare la sfida delle palestre.

Volo subito a Cuoripoli, dove la Capopalestra Fannie è finalmente disponibile a sfidarmi.

La sua palestra è di tipo Spettro, quindi sarà molto tosta.

Si può arrivare a Fannie anche senza dover per forza sfidare gli altri allenatori. Basta solo rispondere correttamente alle domande che ci vengono poste.

Domande così facili che ci sarebbe riuscito anche un bambino di prima elementare.

Io, però, non rinuncio alla possibilità di guadagnare punti esperienza e quindi ho sbagliato VOLONTARIAMENTE ogni risposta, sfidando tutti gli allenatori possibili.

Ignorante, ma astuto.

Arrivo dalla leggiadra Fannie e mi trovo ad affrontare pokémon veramente infami, come Gengar e Mismagius.

Il grande rapporto che si è creato con i miei pokémon si rivela cruciale in questa battaglia, perché Luxray, spinto dall’affetto nei miei confronti, riesce ad evitare diversi attacchi nemici consecutivi e a rispondere con mosse molto potenti.

Anche Fannie crolla al mio cospetto. La quinta medaglia è mia.


Sono davvero fiero della mia squadra, ma non mi accontento. Voglio subito la sesta medaglia.

Dove si troverà?

RedNerd Andrea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »