Latest Post

DOCTOR STRANGE NEL MULTIVERSO DELLA FOLLIA HEARTSTOPPER – La serie che TUTTI dovrebbero vedere BRIDGERTON – Trashata o roba seria? Storia in due stagioni

Dopo mesi di supposizioni, teorie, leak dalla dubbia veridicità, finalmente il giorno della verità è arrivato.

Ieri, è stata svelata la nuova Playstation 5, la console del futuro.

L’evento è stato trasmesso live, per una durata di circa due ore.

Purtroppo, io dormivo mentre lo trasmettevano (in Giappone, era notte fonda, quindi non potevo assolutamente sacrificare ore preziose di sonno) e avevo lezione molto presto, la mattina, quindi al momento ho soltanto visto il filmato di presentazione e alcuni trailer dei primi giochi che comporranno il catalogo di questa nuova console.


Esteticamente, ha davvero un suo perché: trasmette futurismo a iosa. La sua forma, però, è un pochino buffa. Ricorda un modem Wi-Fi.

Chiunque lo ha pensato, basta vedere i commenti su internet.

Io, poi, ho un’immaginazione molto fervida. Visto che la parte superiore si allarga, vista frontalmente, la PS5 mi ricorda il busto dell’imperatore Zurg.

Cosa ha il mio cervello che non va?

Spero che nel tempo escano anche altri colori, visto che io e il bianco non andiamo molto d’accordo (sia vestiti che oggetti bianchi , in mano mia, finiscono per sporcarsi in tempi brevi…e tendono a non tornare più completamente puliti). Hanno anche confermato il total black, probabilmente la mia scelta numero uno, però voglio prendere un colore nuovo. Magari un bel rosso.


Saranno disponibili due versioni della console: quella standard, che contiene il lettore dischi, come ogni sua predecessora, e quella digitale, la cui unica differenza è l’assenza del lettore dischi. Se doveste comprare questa seconda versione, potrete solo scaricare digitalmente i giochi.

Io sono ancora vecchia scuola, quindi prenderei la versione standard, anche perché ogni gioco occuperà una fracca di GB, quindi alternerei giochi fisici, soprattutto se sono quei titoli super corposi, lasciando la memoria interna per giochi disponibili solo digitali o saldi troppo allettanti per lasciarmeli sfuggire.

Inoltre, sono stati annunciati alcuni immancabili accessori, come i dualshock wireless, le cuffie wireless, il telecomando e la videocamera.


Tutto molto figo, ma c’è un mistero da risolvere.

Quanto costerà questo ben di Dio?

Stranamente, la SONY non ci ha rivelato nessun dettagli riguardo il suo costo.

Ciò da un po’ paura.

Alcuni ipotizzano addirittura un prezzo di 700 dollari, quasi il doppio (se ho capito bene) di quello che aveva la PS4, al suo debutto.

Ok la new generation, ok che supporta motori grafici da urlo, ma 700 dollari sarebbero troppi, considerando che la console verrebbe venduta solo con un dualshock. Se fossero inclusi nel pacchetto anche altri accessori, come le cuffie o un secondo dualshock, sarebbe più logico.

Visto il prezzo, io sarei ancora propenso a prendere la PS4 (sì, ancora non l’ho comprata). Potrei, forse, cambiare idea se dovessero confermare la retrocompatibilità con i giochi delle console precedenti.

Tempo al tempo.


Voi la comprereste al day one?


Ovviamente, un evento di presentazione ufficiale di una console non è completo senza la carrellata dei suoi primi giochi ufficiali.

Visto che non ho visto la live completa, non ho idea di quanti giochi siano stati davvero confermati, ma sono riuscito a vedere alcuni trailer, tutti molto interessanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »