Latest Post

BULLET TRAIN – Mix di Giappone e caos americano. TEKKEN: BLOODLINE – Un adattamento decente, sì! DOCTOR STRANGE NEL MULTIVERSO DELLA FOLLIA
Dialga

Se è arrivato il momento di affrontare il Team Galassia nel loro covo principale, vuol dire che il faccia a faccia con Dialga, il leggendario principale del gioco, è molto vicino. (qui per le parti precedenti)

Non sto più nella pelle.


Dopo aver fallito nel salvataggio dei leggendari del lago, Uxie, Azelf e Mesprit, abbiamo un’ultima possibilità per salvare il mondo: sconfiggere il Team Galassia a Rupepoli e liberare i tre pokémon dalle loro prigioni.

Appena volo a Rupepoli, trovo il primo ostacolo: l’accesso al covo del team, ovviamente, è bloccato.

Serve una chiave.

Uno degli sgherri mi indirizza verso un altro del gruppo, che fa il finto tonto e scappa via, lasciando cadere una chiave dalle sue tasche.

TROPPO FACILE, DAI.

Grazie a questa chiave, posso intrufolarmi nel covo tramite il magazzino.

L’edificio è molto simpatico: come in ogni altro covo villain principale della serie videoludica Pokémon, ci sono diversi piani e stanze. La struttura è labirintica e si può accedere da una stanza all’altra tramite pannelli di teletrasporto.

Quando sarebbero comodi dei pannelli così nella vita reale.

Dopo aver sconfitto diversi sgherri, mi scontro con il capo del Team Galassia: Cyrus!

Che colpo di scena, non me lo sarei mai aspettato.

Rimango estasiato per tutto il tempo dello scontro dal paesaggio che ci circonda. Super spaziale.

Riesco a dargliene di santa ragione e lo sconfiggo. L’uomo mi regala una Master Ball, una sfera poké in grado di catturare pokémon al primo colpo, senza fallire.

Mi dice anche che posso liberare i leggendari, ma solo perché ha già usato il loro potere per creare una catena in grado di controllare Dialga.

Corro a liberare Uxie, Azelf e Mesprit, sconfiggendo ancora una volta il comandante Saturno. I tre piccolo pokémon Psico se ne vanno e a me non resta che correre al Monte Corona per fermare Cyrus una volta per tutte.


L’apparizione di Dialga

Grazie alle diverse MN sbloccate con le medaglie di Sinnoh, sono in grado di attraversare il Monte Corona, arrivando in cima.

La Vetta Corona è veramente affascinante, anche se in questo momento sta per verificarsi una cosa molto brutta: Cyrus sta evocando Dialga, così da controllare il tempo, distruggere il mondo e crearne uno nuovo a suo piacimento, senza emozioni umane.

Dialga evocato

Mamma mia, che paura.

Io e Barry cerchiamo di fermarlo, ma le comandanti Giovia e Martes si mettono in mezzo.

Poco importa, le stracciamo in poche mosse.

Assistiamo all’evocazione di Dialga, molto spettacolare.

Sembra proprio che la situazione stia per crollare…ma arrivano Uxie, Azelf e Mesprit, che liberano Dialga dal controllo della catena forgiata da Cyrus.

Dialga e il trio dei laghi

Giusto in tempo, trio dei laghi!

Cyrus, ovviamente, se la prende a male e cerca di distruggermi definitivamente, con una squadra molto più potente dello scontro precedente.

Per fortuna, riesco ad avere la meglio e lo caccio dalla Vetta Corona, non prima che l’uomo mi minacci di vendicarsi e creare in altri modi il suo mondo senza emozioni bla bla bla…

Ok. Adesso, bisogna fare una cosa: catturare Dialga.

Il tanto temuto e atteso incontro con il leggendario principale del gioco è arrivato.

Io, più che lo scontro in sé, ho atteso con emozione la musica di battaglia.

Non sono rimasto deluso. La traccia originale rimarrà per sempre imbattuta, ma anche questo remix Switch è stra-piacevole.

Ascoltatevela pure voi, va.

Sono arrivato con una squadra di pokémon con livelli sopra il 50, quindi non è stato impossibile combattere contro un Dialga a liv. 47.

Il problema è stato catturarlo: ci sono volute una decina di sfere. Sì, molti giocatori ci mettono di più e devono anche riavviare il gioco più di una volta, quindi non dovrei lamentarmi del mio successo al primo colpo.

Comunque, è fatta: Dialga è stato catturato e subito messo in squadra.

La mia squadra, almeno per ora, è quella definitiva:

Empoleon, Mew, Staraptor, Dialga, Lucario e Luxray.

Ora sono pronto per l’ultima medaglia.

RedNerd Andrea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »