Latest Post

BULLET TRAIN – Mix di Giappone e caos americano. TEKKEN: BLOODLINE – Un adattamento decente, sì! DOCTOR STRANGE NEL MULTIVERSO DELLA FOLLIA
Il terzo lago

Siamo rimasti con la sesta medaglia e con Barry che mi spinge ad andare alla biblioteca di Canalipoli per parlare con il prof. Rowan. Che sia arrivato finalmente il momento di affrontare la questione “ogni lago di Sinnoh è in palese pericolo”? (qui per le parti precedenti)


E infatti proprio di quello si parla con Rowan e Lucinda: bisogna indagare sui laghi di Sinnoh perché contengono la chiave per risolvere il mistero della creazione della regione. Ogni lago è abitato da un cosiddetto pokémon miraggio che ha avuto un ruolo negli scontri con il pokémon creatore. Ognuno di noi ragazzi dovrebbe assicurarsi che uno dei laghi con relativo pokémon sia al sicuro.

Non si riesce a parlare meglio dell’argomento che BOOOOOOM…avviene un fortissimo terremoto.

Che cacchio è successo?

Usciti dalla biblioteca, sentiamo che è successa un’esplosione al Lago Valore, proprio il luogo in cui mi sarei dovuto dirigere dopo il briefing con Rowan.

Si mette male. Meglio correre subito lì.

Prima, però, faccio un salto all’Impianto Turbine: è venerdì ed è possibile trovare davanti all’ingresso il pokémon raro Drifloon per catturarlo.

Piccola deviazione prima del lago

Volo, catturo e rivolo nei paraggi del Lago Valore.

Quello che mi trovo davanti è orribile: il lago è stato prosciugato a causa dell’esplosione e ci sono un sacco di Magikarp all’asciutto.

Poverini. Da piccolo avrò provato grande rabbia per la crudeltà del Team Galassia, ma ora sono adulto e vedo le cose in maniera più distaccata. Ciò nonostante, è sempre brutto vedere delle creature in fin di vita per colpa delle azioni umane.

Combattendo contro gli sgherri del Team Galassia, faccio evolvere Riolu in Lucario!

Finalmente ho ottenuto il mio amatissimo pokémon Lotta.

All’interno della grotta, scopro che sono arrivato tardi: il pokémon leggendario che presiede il lago, Azelf, è stato catturato dal Team Galassia. Inutili sono i nostri sforzi nello sconfiggere il terzo comandante del gruppo, Saturno: ormai sono riusciti nel loro intento.

Fallita la mia missione, corro al Lago Verità per controllare la situazione: ahimé, anche lì il comandante Martes e il Team Galassia sono arrivati prima, catturando il leggendario Mesprit e mettendo in difficoltà la povera Lucinda.

Non resta che andare al terzo lago, il Lago Arguzia.

Il terzo lago

Il Lago Arguzia si trova nell’estremo nord di Sinnoh.

Ci si può accedere tramite il Monte Corona, per poi attraversare i percorsi 216 e 217, i più freddi della regione.

C’è un sacco di neve. Troppo figo. La musica, rilassante e allo stesso tempo energica, rende l’atmosfera ancora più suggestiva.

Il terzo lago è circondato da neve

Arrivo alla fine del percorso e intravedo l’ingresso per il Lago Arguzia.

Evviva, è bloccato dal Team Galassia.

Non ne posso più della loro presenza.

Cerco di entrare, ma è impossibile, nemmeno sfidandoli.

Bisogna andare nella città accanto, Nevepoli, che è la sede della settima medaglia.


Nevepoli è molto bellina, ma con pochi luoghi di interesse.

C’è il tempo, ma al momento è inaccessibile, quindi vado direttamente in palestra per sfidare Bianca, la giovane Capopalestra di tipo Ghiaccio.

La ragazzina è bella infame, nonostante la giovane età: il suo ultimo pokémon, Abomasnow, è una vera tortura. Nonostante avessi Empoleon e Lucario, due pokémon forti contro il Ghiaccio, sono stato messo a dura prova, ma alla fine sono riuscito a ottenere la settima medaglia.

Ora, subito al Lago Arguzia.

Purtroppo, abbiamo fallito anche con la terza chance: il team Galassia ha rapito il leggendario Uxie e ha sconfitto Barry.

Maledetti.

Non è detta l’ultima parola, però: i cattivoni ci sfidano a raggiungerli al loro covo, situato a Rupepoli.

La resa dei conti contro il Team Galassia sta per avere inizio.

RedNerd Andrea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »